Category

Social media strategy

Come promuovere un evento su Linkedin

Strategia Linkedin per eventi

Scopri i migliori consigli per promuovere i tuoi eventi aziendali grazie ad una case history di successo.
In questo nuovo articolo del blog ci occupiamo di un argomento di indubbio interesse per i professionisti e le aziende: come promuovere un evento su Linkedin.

Nel mondo dei social network Linkedin è visto un po’ come una cosa a sé, nel senso che non è così friendly come Facebook o “frivolo” come Instagram. Linkedin, è risaputo, è il social professionale, usato per creare, appunto, connessioni lavorative.

Quello che non tutti sanno è che può rivelarsi una vera chicca per professionisti e aziende che si trovano nella necessità di pubblicizzare i propri eventi. Le sue potenzialità sono innanzitutto testimoniate dai numeri:

  • 500 milioni di utenti attivi nel mondo;
  • 11 milioni di utenti attivi in Italia e più di 300 mila aziende presenti (i dati risalgono a settembre 2018).

Perché organizzare eventi e promuoverli su Linkedin?

Quando parliamo di pubblicizzare eventi su Linkedin è bene specificare che si tratta di eventi professionali come: fiere, meeting, conferenze, presentazioni di beni o servizi, nei quali lo scopo è quello di parlare dell’azienda o del prodotto in termini estremamente positivi.

Si possono organizzare anche in location particolari o in occasione di manifestazioni a livello nazionale ma devono sempre avere finalità precise, utili a livello di business.

In sintesi, perché un’azienda o un professionista dovrebbero organizzare un evento?:

  • per migliorare la brand awareness
  • per presentare un prodotto o un servizio
  • per comunicare l’eccellenza o aspetti interessanti che altrimenti non si avrebbe l’occasione di comunicare
  • per fidelizzare i nostri clienti
  • per fare Lead Generation e acquisire nuovi prospect.
promuoversi con Linkedin

Come promuovere un evento aziendale su Linkedin: una case history di successo

All’interno della strategia di marketing sviluppata per un nostro cliente che aveva scelto di presentare un suo progetto molto speciale in occasione della Barcolana a Trieste, abbiamo deciso di usare Linkedin come strumento chiave di promozione. Il risultato è stato quello di portare all’evento il target che il cliente si aspettava e voleva “attirare”: architetti.

Come abbiamo strutturato la nostra strategia?

  1. Il primo passo è stato quello di individuare e analizzare l’entità del pubblico in target. Linkedin in questo caso ha una marcia in più rispetto agli altri media perché, anche se meno virale, ci permette di entrare in contatto con un pubblico maggiormente targettizzato e specializzato rispetto agli scopi che ci proponiamo.
  2. Una volta individuata la nostra audience abbiamo utilizzato la piattaforma di Linkedin ADS per promuovere dei contenuti di qualità inerenti all’evento, attraverso:
  • sponsorizzate di contenuti postati;
  • sponsorizzate di contenuti diretti.

Gli aggiornamenti della pagina creati ad hoc e sponsorizzati hanno fatto apparire nelle feed di tutti coloro che sono stati identificati come target, i post dedicati all’evento.
Le sponsorizzate su Linkedin, oltre a promuovere l’evento e ricevere le iscrizioni, hanno prodotto:

  • un miglioramento della reach;
  • un miglioramento della brand awareness;
  • la creazione di engagement mirato;
  • l’acquisizione di nuovi prospect non ancora a conoscenza dell’azienda.
sponsorizzare evento linkedin

E dopo l’evento?


Dopo aver creato tutta la parte alta del funnel, quindi: pubblicato contenuti di qualità, aumentato la nostra lista contatti e aver investito su inserzioni pubblicitarie, una volta che il mio evento ha avuto successo, finisce tutto?
In realtà no! Abbiamo sfruttato la risonanza positiva che l’iniziativa ha raccolto pubblicando aggiornamenti e foto in cui raccontavamo la giornata.
In generale si possono riportare gli interventi dei relatori o, meglio ancora, un link dove poter scaricare delle slide o dei pdf relativi alla manifestazione conclusa. 

Altri strumenti di Linkedin utili a  promuovere l’evento

1) LinkedIn Slideshare

Slideshare è una funzionalità di Linkedin che possiamo usare per la condivisione di presentazioni, infografiche e approfondimenti sugli argomenti oggetto della conferenza.
Quando si decide di utilizzare questo strumento è bene pubblicare con anticipo e regolarità contenuti che saranno poi oggetto dell’evento, per creare interesse.
Tutto quello che pubblichiamo con Slideshare è importante anche per un altro motivo: viene indicizzato da Google.

In concreto, grazie a questo strumento abbiamo la possibilità di:

  • pubblicizzare il nostro evento o conferenza;
  • migliorare la SEO;
  • attuare una strategia di brand awareness;
  • attuare una strategia di Lead generation, se si aggiunge un form alle slide;
  • ottenere backlink ed embed su articoli di partner commerciali.

 

2) I gruppi su Linkedin


Un’azienda che ha un suo gruppo su Linkedin ha la possibilità di far conoscere aspetti interessanti per il suo pubblico che altrimenti sarebbero sconosciuti e, naturalmente, è utile per avere una base di partenza quando si vogliono pubblicizzare gli eventi.

A patto che vi sia una produzione di contenuti di qualità, che soddisfano il target di riferimento per l’evento e che vi sia una reale interazione con gli utenti.

Sono da evitare i contenuti in cui si promuovono eccessivamente prodotti e servizi offerti, mentre si può dare il via libera a domande che possono portare a scambi utili per la community che si sta cercando di creare.

In conclusione: alcune regole d’oro per sfruttare al meglio Linkedin


Se per tutti gli altri social network curare il profilo non è fondamentale quanto i contenuti che poi andremo a postare, su Linkedin, invece, il profilo personale e la pagina aziendale sono già una vetrina. Per questo bisogna tenerli sempre curati e aggiornati con informazioni specifiche e dettagliate.
Ci deve essere, inoltre, uno sforzo continuo indirizzato alla pubblicazione regolare di aggiornamenti di qualità come articoli del blog, presentazioni, infografiche, ecc.. Su Linkedin, infatti, siamo in presenza di un target molto più esigente rispetto agli altri social.

Infine, come abbiamo precedentemente detto, fare advertising su questa piattaforma permette di raggiungere un pubblico altamente profilato. Un vantaggio che però si paga: le inserzioni, infatti, possono avere un costo per click abbastanza elevato. In questo caso è molto importante valutare il budget di partenza e non fare “sponsorizzate” fai da te, totalmente improvvisate.

Eleonora Zanatta

Copywriter

Vuoi conoscere soluzioni innovative per il tuo business?

Inviaci l'indirizzo del sito web della tua azienda e una breve nota, il nostro team valuterà un'analisi GRATUITA per una strategia personalizzata.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano la Privacy Policy e i Termini del servizio di Google.